.
Annunci online

notebianche
Il piacere di essere nella folla è una misteriosa espressione del godimento della moltiplicazione del numero (Charles Baudelaire)


Diario


24 gennaio 2009

spasmi di passato

                           


 

 Guardo le tue mani, i palmi grandi,spaziosi, potrebbero ospitare tutta me stessa. Tintinnano lentamente, accarezzano la tua chitarra, come fosse il mio corpo. Potrei stare ore così, a respirare questa eterna magia, è un vortice di ricordi, di immagini indelebili. Ogni tanto un sussurro, qualche parola canticchiata timidamente. Sai che  ti tengo gli occhi addosso, e aspetto con ansia che tu canti le mie parole. Aspetto di vedere lo scenario della nostra arte unita, danzante, come un sipario che all'improvviso aprendosi, spruzza colore in tutti gli spalti, in tutti i sedili, in ogni volto sbalordito. Astratto. E' astratta questa essenza.

Un lungo maglione nero con i fili tirati, una sigaretta stretta tra le dita, gli occhi fissi e dipinti di kajal. I tuoi capelli come una cascata piovono dalla fronte oscurando il tuo sguardo verde.Niente sorrisi, solo il beffardo pensiero di essere arte. Le parole non servono, bastava poter respirare queste vibrazioni inesauribili.

L'inverno congela i rami degli alberi, marca il respiro caldo che esce tremante dalle labbra tagliando l'aria fredda. Quando pensavamo di possedere i segreti della vita, i segreti dell'amore. Li è sbocciata una vita, una vita che ha giocato con i nostri volti, che li ha scambiati, mascherati, e poi persi.



Notebianche




permalink | inviato da notebianche il 24/1/2009 alle 21:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa
sfoglia     dicembre        marzo
 
 




blog letto 84279 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Libri

VAI A VEDERE

Osho
Fernando Arrabal
L'oroscopo più bello
RosanaLiera, grandissima pittrice
Hotel Adriatic Palace JESOLO
**Yann Tiersen**
FreddeMani
**Heavenonearth**
--PAUSA MERLOT--
Paoletta
visionidiblimunda
Letterando
ombra
desperate_librarian
Specchio
Divano
Santiago
bazardelleparole
apassoleggero
Vulcanochimico
Chiamamiaquila


[URL=http://www.studentirovereto.it/forum/viewtopic.php?p=299818#299818][IMG]http://img204.imageshack.us/img204/1531/ammiccantezo5.gif[/IMG][/URL]










"Mucchi di mondi,grappoli di stelle...
 sfoggio di universo mica per noi..
  Stiamo vicini... pelle contro pelle...e poi, mia vita, salvati se puoi! "                    


      











AFORISMI D'UBRIACHEZZA....








Un artista solo
vinto per un poema d amore
vinto per un ricordo
Impossibile vita, per i tuoi occhi magici
ricchi di polpa nera
ricchi di vita, assorbita per un verde che si impregna nell anima.
Io vivo
e la mia vita scorre
in un sorso di poesia
in un sorso di vino rosso...








_________________________________________________________________


  









                    

                                                  




                    
        





          
            



                 
           



                
            Grafica by Gemelle_Glitter/     







      
      
    








            SGUARDO
                                                               
 
     Il suo sguardo è un tiepido ornamento
     Lo vedete quando apre gli occhi
     Che cerca?
     La bellezza dei battelli che si dondolano?
     Il rifugio del vecchio usignolo?
     La casa dov'è nato il poeta?
     No:
     Lei deve uscire e non trova il suo ombrello di seta,
     quello che sembra un pomodoro
        (Quaderni di un mammifero-Erik Satie)



      



    Accarezzo il ventre
    dove giaciono i sogni.
    Sfilo dai miei sguardi
    frammenti di parole e vino
    sorti tra il pallido manto notturno.
    Raccolgo goccie di aforismi
    gemme di passione
    che assorbo
    col respiro ferito...
 
        
                                    


                                                 

CERCA